Coppia e Tradimento

Jean Auguste Dominique Ingres - Paolo and Francesca

(Dr.ssa Simona Luciani, psicologa-psicoterapeuta-Padova)

 

 

Non si dà amore senza possibilità di tradimento, così come non si dà tradimento se non all'interno di un rapporto d'amore (U. Galimberti)

 

Il tradimento costituisce un evento che nella maggioranza delle situazioni mette a repentaglio il legame di coppia. Può assumere diversi significati, a seconda della configurazione relazionale di coppia, delle modalità comunicative adottate, del contesto di vita dei partners, della capacità dirisolvere i problemi e di rispondere alle pressioni provenienti dall'esterno, della specifica fase evolutiva attraversata, ecc..

La nascita di un figlio può, ad esempio, sbilanciare il rapporto e comportare l’attuazione di aggiustamenti finalizzati ad integrare l’arrivo di un terzo all’interno della relazione tra i genitori. Abbastanza frequentemente capita che l’esclusività di relazione che viene a crearsi tra madre e figlio nei primi anni di vita del bambino può portare l’uomo a sentirsi solo, trascurato e messo da parte, al punto di veder minata la sua autostima e di cercare conferme fuori dalla relazione di coppia. In altre circostanze, può accadere che il padre venga messo di fronte alla presunta incompetenza nell'accudire il neonato ed escluso dalla relazione simbiotica che viene a crearsi tra madre e figlio. Laddove la donna emargini ancora di più il compagno, attribuendogli scarsa capacità o responsabilità nell'assolvere le funzioni paterne, l’uomo avverte di essere letteralmente espulso dalla famiglia. Altre volte ancora capita che la donna percepisca il venir meno del sostegno del compagno sia durante la gravidanza, che dopo la nascita del bambino. Il che la porta a maturare l'idea di  avere al proprio fianco una persona inaffidabile, insensibile ed egoista. Questa percezione di distanza può crescere nel tempo, fino al punto di farla sentire sempre meno vincolata ad un compagno che non è stato presente quando ce n'era bisogno e che la rende più recettiva alle manifestazioni di sostegno offerte da altri uomini con cui sente di poter approdare ad una maggiore stabilità.

Diversa è la situazione in cui il tradimento avviene in una coppia senza figli o in cui i figli sono cresciuti. Nel primo caso entrambi ipartners sono più inclini a valorizzare la realizzazione personale e avvertono un minor numero di vincoli all’interno della relazione. Giunti a determinate fasi di rielaborazione della vita insieme, potrebbero rimettere in gioco il legame e desiderare un cambio di direzione, cercando un nuovo compagno. Nel caso in cui i figli siano ormai cresciuti, i genitori potrebbero invece scoprire di volersi dedicare al proprio benessere individuale.

Aldilà delle fasi evolutive attraversate dalla coppia, gli ulteriori fattori che possono favorire la messa in atto del tradimento riguardano l’adozione di particolari modalità comunicative, tra cui l’evitamento dei litigi, la tendenza a lasciare irrisolti i conflitti, la propensione a mettere da parte le proprie esigenze personali al fine di dare vita ad un’unione di coppiache in apparenza rasenti la perfezione, l’insoddisfazione nei rapporti sessuali, la difficoltà nell’accedere alla dimensione dell’intimità e della condivisione, l’incapacità di salvaguardare la coppia da pressioni e ingerenze esterne, la difficoltà nel ricavare specifici spazi di coppia senza la costante intromissione di pensieri rivolti ai figli o al lavoro.

A volte i segni precursori del tradimento si manifestano anche prima della crisi conclamata e in quest’ottica il tradimento diventa l’esito finale di un disagio già da tempo avvertito da entrambi i partners. Più precisamente, il tradimento tende ad assumere le sembianze di una provocazione/richiesta a quel partner che viene vissuto come colui/colei che non ha saputo soddisfare le attese iniziali, ovvero il tentativo di indurlo a modificare il comportamento e di farlo rientrare nel "disegno originario". Tale gesto possiede in sé una grande ambivalenza: da un lato colui/colei che tradisce aspira infatti ad un recupero del rapporto attraverso un’azione che dovrebbe fungere da stimolo e insieme da punizione del partner, che si è discostato dall'immagine ideale; dall'altro chi ha tradito l'ha fatto anche nella speranza che l’amante fosse in grado d’incarnare l'idea di partner disattesa dal coniuge o dal compagno. L'inseguimento di questo "partner ideale" rischia di cominciare non appena ci si rende conto che quello "reale" non corrisponde all'idea della persona che si vorrebbe accanto,ovvero subito dopo la fase dell'innamoramento(Santandrea, 2009). Alla constatazione di questa evidenza, si può reagire in diversi modi: c'è chi interviene dentro la coppia con l’obiettivo di modificare l'altro attraverso richieste più o meno dirette, ma andando incontro a frustrazioni perché l’altro non accetta tali prevaricazioni o vi si modella spersonalizzandosi; c'è chi interviene fuori dalla coppia cercando la persona che si uniformi a ciò che ha in mente.

Di fronte alla scoperta del tradimento, la coppia può reagire attraverso modalità che mettono alla prova la stabilità di ciascun partner: stress, aggressività, comportamenti caotici, ansia, incapacità di gestire la rabbia, senso di umiliazione, pensieri ossessivi, solitudine e smarrimento. Ogni partner attribuisce all’altro l’assunzione di atteggiamenti irrazionali e chiusi al chiarimento. La comunicazione diventa fortemente problematica, l’altro viene percepito come un estraneo in quanto attua condotte vissute come insolite e indecifrabili. La frattura è dovuta soprattutto alla sensazione che siano venute meno le premesse di base su cui si fonda una relazione impegnata (stabilità, sicurezza, fiducia, reciprocità, progetti comuni, lealtà).  

Spesso e volentieri, le reazioni al tradimento sono comunque diverse da quanto i partners si aspettassero “in astratto”. Ipotizzare la reazione di fronte al tradimento dell’altro prima che lo stesso avvenga non è, infatti, predittivo di come effettivamente la persona tradita si comporterà. Può accadere che coloro i quali erano convinti di sciogliere il legame, posti di fronte al fatto compiuto non riescano a rompere; viceversa coloro che giudicavano la relazione di coppia più importante di qualsiasi scappatella, dinanzi alla scoperta dell’infedeltà abbandonano casa senza esitazione. In definitiva, il colpo subito è talmente massiccio da portare ad agire i comportamenti più disparati, accomunati da una forte sensazione di perdita di controllo sulla relazione e dalla percezione di un’insanabile ferita inferta dall'altro (Santandrea, 2009).

Chi Siamo

intera
Presso il Centro di Psicologia Giuridica – Sessuologia Clinica – Psicoterapia di Padova ricevono i seguenti professionisti... 
Scopri Chi Siamo

Contatti

Per prendere appuntamento o per ricevere informazioni è possibile chiamare direttamente il Responsabile dell'area Consulenza Psicologica.

  • Telefono: 349.8632076

Google +

Dove Siamo

mappas
Il Centro Interattivamente si trova in Via Carlo Rezzonico, 22 – 35131 Padova.
Scopri dove siamo

Sei qui: Home Articoli psicologia Psicoterapia Coppia e Tradimento