Le dinamiche relazionali nella coppia omosessuale

Le ricerche che si sono occupate di studiare le omosessualità si sono focalizzate per lungo tempo soprattutto sul versante individuale. Per lungo tempo, quindi, si è pensato che anche le famiglie omosessuali ricalcassero i ruoli di genere all’interno della coppia, attribuendo a un partner il ruolo maschile e all’altro il ruolo femminile. Se inizialmente questa suddivisione poteva corrispondere alla realtà (si pensi alla suddivisione tra butch e femme caratteristica degli anni ’50) e ha aiutato le coppie omosessuali a strutturare i rapporti interpersonali e con il mondo esterno, oggi sembra pressoché superata.

Le ricerche che si sono occupate di studiare le omosessualità si sono focalizzate per lungo tempo soprattutto sul versante individuale. Per lungo tempo, quindi, si è pensato che anche le famiglie omosessuali ricalcassero i ruoli di genere all’interno della coppia, attribuendo a un partner il ruolo maschile e all’altro il ruolo femminile. Se inizialmente questa suddivisione poteva corrispondere alla realtà (si pensi alla suddivisione tra butch e femme caratteristica degli anni ’50) e ha aiutato le coppie omosessuali a strutturare i rapporti interpersonali e con il mondo esterno, oggi sembra pressoché superata.

Recenti ricerche in questo ambito, hanno evidenziato come la comunicazione tra i partner, più che dipendere dal genere o dall’orientamento sessuale, potrebbe essere legata alle posizioni di potere. Sembra, dunque, che sia la disparità di potere all’interno della coppia a regolare i rapporti tra partner e i fattori che incidono sulla strutturazione del potere di coppia sono connessi alle risorse personali e con la definizione degli affetti all’interno della coppia stessa.

Ogni coppia è diversa dalle altre ed è differente anche da se stessa dopo un qualche tempo di vita in comune e questo vale anche nel caso della coppia omosessuale. Proprio nella terapia con coppie omosessuali, si osserva frequentemente un altro aspetto problematico della vita di relazione, cioè la mancanza di chiarezza nel definirsi come coppia a se stessi e agli altri, aspetto giustificato solo in parte  dalle ragioni relative alla stigmatizzazione dell’omosessualità e alla mancanza di un riscontro sociale, di un quadro legale o di un contesto normativo di riferimento, quanto piuttosto a difficoltà personali legate soprattutto alla propria omofobia internalizzata. Va comunque sottolineato e sempre tenuto presente il fatto che l’esperienza di coppia degli omosessuali debba essere compresa alla luce delle pressioni che accompagnano lo status di minoranza e di categoria stigmatizzata.

Chi Siamo

intera
Presso il Centro di Psicologia Giuridica – Sessuologia Clinica – Psicoterapia di Padova ricevono i seguenti professionisti... 
Scopri Chi Siamo

Contatti

Per prendere appuntamento o per ricevere informazioni è possibile chiamare direttamente il Responsabile dell'area Consulenza Psicologica.

  • Telefono: 349.8632076

Google +

Dove Siamo

mappas
Il Centro Interattivamente si trova in Via Carlo Rezzonico, 22 – 35131 Padova.
Scopri dove siamo

Sei qui: Home Articoli psicologia Psicoterapia Le dinamiche relazionali nella coppia omosessuale