Dizionario dei simboli (Mircea Eliade)

L'uomo fu sin dalla preistoria un creatore di simboli, i quali costituiscono un ponte rispetto alle proprie origini, al cosmo e al destino. Le voci di questo Dizionario, selezionate dall'amplissimo repertorio in 17 volumi dell'Enciclopedia delle Religioni diretta da Mircea Eliade in collaborazione con Ioan P. Couliano e curate da massimi esperti internazionali, sottolineano l'emergere e il persistere di tale creatività, non solo in solenni circostanze, ma soprattutto nelle osservazioni, nei gesti e negli oggetti quotidiani. Per secoli i simboli sono stati vissuti come portatori di un significato capace di sfondare gli orizzonti del limite umano per proiettarsi in una presenza che si poneva come «altra». Si scopre così che anche gli oggetti più usuali - una chiave, un tessuto, uno specchio, un gioiello - o i gesti più comuni come mangiare, dormire, offrire un dono, giocare, non sono aspetti scontati della nostra vita: nella storia dell'umanità, infatti, sono stati caricati di un senso che noi possiamo aver scordato, ma che attesta come la ricerca di un significato sia impressa nelle profondità del desiderio umano. Le grandi articolazioni di questa ricerca sono tratteggiate nel saggio dello storico delle religioni Jacques Vidal che introduce la nuova edizione.

Simboli e pratiche sociali

Percepiamo l'ambiente che ci circonda nei termini di un mondo dotato di significato, ma tale significato non è un attributo intrinsesco degli oggetti della nostra esperienza, bensì il frutto di un processo interpretativo, di una costruzione personale e idividuale della realtà. Tale modalità di interpretazione e di attribuzione di senso è eminentemente sociale (Interazionismo Simbolico) e personale (Costruttivismo). E' pressochè impossibile interpretare "alla lettera" quel che accade in "natura": adoperiamo sempre e inevitabilmente degli schemi interpretativi che attingiamo dalla nostra cultura, dalla nostra società e dalla persona che siamo, cioè dal nostro sistema di costrutti personali. Ora, laddove c'è significato esiste anche un riferimento simbolico. Un simbolo è "qualcosa che sta per qualcos'altro". Il linguaggio è il mezzo che ci consente di riflettere e di parlare di tale caratteristica della nostra esperienza sociale e personale; eppure, lo stesso linguaggio è a sua volta un complesso di simboli. Non esiste alcuna affinità fra la parola "sedia" e l'oggetto denominato "sedia", ciò nonostante diamo per scontata la nostra capacità di intenderci intorno al significato di questa parola e alla sua facoltà di designare un oggetto. Persino i diversi colori, una volta che disponiamo di un codice condiviso, assumono un significato sociale e personale.
LA REALZIONE CHE LEGA UN SISTEMA DI SEGNI A DEI SIMBOLI, CHE ASSUMONO A LORO VOLTA UN SIGNIFICATO, PUO' ESSERE DEL TUTTO ARBITRARIA O CONVENZIONALE.

Chi Siamo

Logo centro sessuologia e psicologia interattivamente
Presso il Centro di Psicologia Giuridica – Sessuologia Clinica – Psicoterapia di Padova ricevono i seguenti professionisti... 
Scopri Chi Siamo

Contatti

Per prendere appuntamento o per ricevere informazioni è possibile chiamare direttamente il Responsabile dell'area Consulenza Psicologica.

  • Telefono: 349.8632076

Google +

Dove Siamo

mappas
Il Centro Interattivamente si trova in Galleria Giovanni Berchet, 4  – 35131 Padova.
Scopri dove siamo

Sei qui: Home Libri Psicologia clinica Dizionario dei simboli (Mircea Eliade)